Navigation

Message
2015/12/01 00:00:00 GMT+1

Dichiarazione dell’Associazione svizzera dei banchieri (ASB) sull’Iniziativa Moneta intera

L’Associazione svizzera dei banchieri (ASB) respinge fermamente l’Iniziativa Moneta intera presentata in data odierna dai promotori. Tale iniziativa comporta infatti un rincaro per le ipoteche e i crediti, oltre a evidenziare un atteggiamento sconsiderato e irresponsabile verso i posti di lavoro, il gettito fiscale, il sistema economico sicuro e ben funzionante nonché il benessere stesso della Svizzera.

L’Iniziativa Moneta intera implica effetti negativi sull’economia reale e sulle PMI, in quanto:

  • burocratizza e limita la massa monetaria per l’economia, con un conseguente rincaro dei crediti per tutte le aziende. A risentirne negativamente sarebbero in particolare quelle PMI troppo piccole per avere un accesso diretto al mercato dei capitali e quindi fortemente dipendenti dai crediti bancari.
  • ostacola l’attuazione di investimenti ragionevoli, con conseguente perdita di posti di lavoro.
  • genera un persistente clima di incertezza sul mercato finanziario svizzero. Ciò recherebbe un grave pregiudizio alla piazza finanziaria elvetica, che attualmente gode di una rilevanza primaria a livello internazionale.

L’Iniziativa Moneta intera implica effetti negativi sulla popolazione svizzera, in quanto:

  • penalizza i risparmiatori, destinati a percepire interessi ancora più esigui sui loro risparmi.
  • comporta una contrazione dell’economia, chiamando tutti noi a compensare il minor gettito fiscale che ne deriva. I maggiori utili a favore della collettività generati dalla creazione di denaro sono una promessa vana e fantasiosa.
  • comporta un rincaro delle ipoteche. Il sogno di un’abitazione di proprietà diviene quindi meno realizzabile per le cittadine e i cittadini svizzeri.


I problemi a cui l’iniziativa asserisce di poter porre una soluzione sono in realtà sostanzialmente già risolti:

  • La Svizzera vanta uno dei regimi «Too big to fail» più rigorosi a livello mondiale. Non è necessario un sistema di «moneta intera» per rendere sicuro il sistema finanziario elvetico.
  • I depositi dei risparmiatori sono tutelati attraverso il sistema di garanzia dei depositi.
  • L’emissione di moneta non consente alle banche di conseguire un utile privo di rischi a spese di terzi. Al contrario: in veste di datori di credito, le banche si fanno carico di un rischio considerevole. Del resto è proprio questo il loro ruolo economico, che le stesse svolgono in Svizzera peraltro in modo assolutamente egregio.