Navigation

Message
Riforma della formazione commerciale di base «Impiegati di commercio 2022»

Riforma della formazione commerciale di base «Impiegati di commercio 2022»

Per la formazione commerciale di base, attualmente la formazione professionale di base più gettonata in Svizzera, è stato varato a inizio 2018 il progetto di riforma «Impiegati di commercio 2022».

Per la formazione commerciale di base, attualmente la formazione professionale di base più gettonata in Svizzera, è stato varato a inizio 2018 il progetto di riforma «Impiegati di commercio 2022». Questa iniziativa, che abbraccia tutta la Svizzera e ha una portata intersettoriale, è condotta sotto l’egida della Conferenza svizzera dei rami di formazione e degli esami commerciali (CSRFC). In prospettiva futura, l’obiettivo dichiarato è quello di orientare la formazione professionale di base per Impiegato/a di commercio AFC all’acquisizione delle competenze rilevanti per il mondo del lavoro dell’avvenire.

Il progetto di riforma «Impiegati di commercio 2022» trae spunto dai principi ispiratori delle precedenti riforme e li sviluppa ulteriormente: promozione integrata delle competenze specialistiche, metodologiche, sociali e personali in tutti e tre i luoghi della formazione, in modo da permettere una formazione continua e l’avvicinamento all’apprendimento e al lavoro autonomo. Nell’ambito del progetto di riforma è tra l’altro in fase di allestimento una nuova Ordinanza sulla formazione professionale (OFPr). A partire da agosto 2022 le lezioni in tutte le scuole professionali svizzere per la formazione commerciale di base dovranno tenersi in conformità con le disposizioni della nuova OFPr.

L’ASB accoglie con soddisfazione la riforma Impiegati di commercio 2022, in quanto apporta un importante contributo all’ulteriore sviluppo della formazione commerciale di base. In particolare, ci distinguiamo come uno dei 19 rami di formazione e di esame che lavorano attivamente all’obiettivo di riforma dell’orientamento alle competenze operative. Gli apprendisti devono essere quindi messi in grado di acquisire competenze tali da permettere loro di gestire i compiti aziendali e risolvere i problemi in maniera mirata, commisurata alla situazione e consapevole delle proprie responsabilità.

Il settore bancario è schierato a favore del modello di successo svizzero della formazione professionale di base – oggi come in futuro. La formazione bancaria di base deve restare interessante, moderna e di elevato livello qualitativo. L’impiego di tecnologie all’avanguardia e l’acquisizione delle relative competenze rivestono un ruolo di particolare importanza nella formazione. Attraverso la riforma devono quindi essere ulteriormente garantite sia l’idoneità al mercato del lavoro dei neodiplomati con attestato AFC, sia la compatibilità e la possibilità di passare alla formazione professionale superiore.