Navigation

Message
Programma di crediti a favore delle PMI: il Consiglio federale incrementa i volumi delle fideiussioni

Programma di crediti a favore delle PMI: il Consiglio federale incrementa i volumi delle fideiussioni

Il Consiglio federale ha deciso in data 3 aprile 2020 di incrementare il volume delle fideiussioni per il programma di erogazione di crediti a favore delle PMI fino a un importo complessivo di CHF 40 miliardi. Al contempo saranno varate ulteriori misure finalizzate al contrasto degli abusi. L’Associazione svizzera dei banchieri (ASB) continua a intrattenere un dialogo serrato con le autorità competenti in merito al programma creditizio.

In occasione della sua seduta del 3 aprile 2020 il Consiglio federale ha deliberato un incremento del programma di fideiussioni solidali per i crediti transitori COVID-19, richiedendo al Parlamento di innalzare l’importo di credito attuale a una somma complessiva di CHF 40 miliardi.

Oltre 76 000 accordi di credito

L’attuazione del programma di erogazione creditizia in corso a favore delle PMI si è finora svolta in modo rapido ed efficiente. La gestione dell’iter attraverso le banche funziona molto bene, tanto che al 2 aprile 2020 risultavano stipulati 76 034 accordi di credito per un volume complessivo di CHF 14,3 miliardi.

Evitare casi di abuso

Il programma creditizio a favore delle PMI persegue la finalità di sostenere le aziende che a seguito della crisi causata dal coronavirus sono interessate direttamente da una carenza di liquidità. Al fine di evitare situazioni di abuso, il Consiglio federale ha deciso di varare ulteriori misure preventive di contrasto alle frodi. L’ASB accoglie con favore questa procedura. I provvedimenti concreti e i relativi approcci da adottare devono essere ancora esaminati in dettaglio ed eventualmente integrati. In particolare, l’ASB plaude al fatto che l’Ufficio centrale delle organizzazioni di fideiussione verifichi per tutti gli accordi di credito il rispetto di requisiti elementari e l’eventuale esistenza di richieste multiple di crediti. Anche il controllo sistematico dei crediti attraverso l’incrocio dei dati IVA e di ulteriori elementi appare rilevante e opportuno.

L’ASB mantiene un dialogo serrato e costruttivo con le autorità competenti per quanto concerne l’attuazione del programma.