Navigation

Message

Statement dell’ASB sulle decisioni del Consiglio federale per il comparto immobiliare

  • L’ASB si è sempre dimostrata aperta all’adozione di misure supplementari per evitare possibili surriscaldamenti nel comparto immobiliare.
  • L’ASB è particolarmente lieta che il Consiglio federale abbia accolto le proposte delle banche e si sia dichiarato favorevole all’adozione di congrue misure aggiuntive, praticabili autonomamente dalle banche nel quadro delle norme di autodisciplina applicate.
  • Con tali norme il settore bancario fornisce un apporto determinante all’allentamento delle tensioni sul mercato immobiliare. L’autodisciplina entra in vigore il 1° luglio 2012 e comprende i seguenti due requisiti minimi relativi ai finanziamenti ipotecari:
    - 10% minimo di fondi propri non provenienti dagli averi del 2° pilastro,
    - ammortamento entro 20 anni ai 2/3 del valore di anticipo.
  • L’ASB accetta, in linea di principio, l’introduzione dell’ammortizzatore anticiclico di fondi propri, esprime però due richieste precise:
    - che la decisione definitiva al riguardo sia presa dopo avere consultato anche le banche interessate,
    - che siano evitati effetti cumulativi. Ciò significa che prima dell’eventuale attuazione devono essere valutati gli effetti delle misure da varare.